Fundacija Poti miru - Poti miru v Posocju
Ustanova "Fundacija Poti miru v Posočju"
Gregorčičeva 8, 5222 Kobarid, Slovenija
T: +386 (0)5 38 90 167
F: +386 (0)5 38 90 168
E: info@potmiru.si


slovensko english deutsch italiano magyar
Facebook Med priljubljene

Nazaj na zemljevid

La grotta Pečinka

La Grotta Pečinka è di forma obliqua, che conta 150 m in lunghezza con dislivello di 22 m. Il 70 % della grotta odierna è di formazione naturale, che si estende in una galleria artificiale fino alla cima del Monte Pečina (quota 308). Nella grotta è presente un manto di muta roccia, gli stalattiti e altre forme all'interno della grotta sono piuttosto danneggiati. La grotta raprresenta un valore anche dal punto di vista archeologico, visto che durante minori sondaggi, svoltisi nel 1909, sono stati rinvenuti numerosi cocci di ceramica preistorica e resti di ossa umane. La forma della ceramica è simile alla ceramica della cultura dei castellieri. L'esercito austro-ungarico fondò un'unità speleologica del genio del VII° corpo, la quale contò 500 persone, al capo della quale fu lo speleologo ed ingegniere nonché primo tenente Alois Peter Bock. Proprio in questa unità, nel periodo fra il 10 marzo ed il 15 aprile 1917 vi collaborò il naturalista ed educatore sloveno Pavel Kunaver (1889-1988). Ricerche ed assestamenti furono svolti in diverse centinaia di grotte, di cui bouna parte fu allestita per uso militare. I lavori di costruzione furono in gran parte eseguiti dai prigionieri russi. Durante la Grande Guerra la Grotta Pečinka ebbe la funzione di riparo per i soldati. La grotta fu prima in possesso dell'esercito austro-ungarico, poi, nella 9^ battaglia dell'Isonzo all'inizo di novembre 1916, passò nelle mani degli italiani e così rimase fino alla fine di ottobre 1917, quando dopo 29 mesi finalmente cessarono le battaglie sul fronte dell'Isonzo. La grotta disponeva di letti a castello per i soldati e di cabine per gli ufficiali. Sulla cima del M. Pečina fu posizionato un riflettore e l'osservatorio.

Contatto per le visite guidate:  Ta e-poštni naslov je zaščiten proti smetenju. Če ga želite videti, omogočite Javascript.  o    + 386 31 310 800

Testo a cura di Konrad Marušič,
Traduzione: CUM LAUDE - Dario Grilanc s.p.


GPS: 45.86247, 13.61989


 
Fundacija Poti miru - Poti miru v Posocju
Multimedija Poti miru v Posocju Informacijski center Aktualno Študijski center